Archivi categoria: Uncategorized

K.

Le avevo consegnato l’addio, con la stessa noncuranza con cui si timbra il biglietto, appena saliti in autobus. Un gesto di consuetudine, che nasconde una incrollabile fiducia: che tutto funzioni a dovere. Lei addentò il mio saluto, ma non lo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Bellezza

La bellezza di una donna è come un rampicante nel folto di un piccolo angolo selvatico. Quando la si cerca, è ovunque. Quando la si trova, è solamente lì.

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Il dolore delle ciliegie / 1

L’idea mi venne una sera di giugno, mentre facevo ritorno. Non tornavo da un viaggio, ma da uno sconfinato malessere, angosciosamente restìo a farsi lacrime e dolcezza. E non avevo altro da dire a me stesso se non questo: ero … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

Giorni scritti alle pareti

Tratto dalla serie “giorni scritti alle pareti”. Tra cifre e lancette ho trovato identità sepolte, galleggianti. Come nodi d’acqua. Al rintocco dell’ora, cambiai: fuggivo la rovina del giorno cercando alfabeti e metafore. Sul bagnasciuga dell’esistere pianto un legnetto e ne … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Prima dell’inverno

Originally posted on All'orizzonte prendo figura:
C’era questa ragazza, che aveva una parola buona per tutti. Mi verrebbe da aggiungere una ragazza solare, se la circostanza non ripugnasse la mia sensibilità e non offendesse la sua persona. Perché non…

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Antares

Originally posted on All'orizzonte prendo figura:
Qualcuno mise il naso qui dentro, con la speranza di trovar parole fuori posto, poesie non autorizzate, piccoli racconti capaci di disturbare la morale civica. Fortunatamente, giunse troppo presto. Tra un passaggio d’alte…

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

L’aroma

Il varco su di un mondo severo lascia pensierosi anche i migliori. “Trecento metri”, mi avevi detto, e abbiamo cominciato quasi subito a salire, ignorando una traccia invitante ma giudicata ingannevole. Salire: bisogna salire. Inerpicandoci per passaggi rocciosi e cenge … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento