Archivi del mese: aprile 2012

Foglia

Le signore andavano e venivano, facendo rotolare scarpe sul pavimento e spossando la pazienza delle commesse. Io, più banalmente, me la intendevo con strane fratture del pavimento, così simili a foglie fossilizzate.

Pubblicato in Uncategorized | 13 commenti

A vostro rischio e pericolo

Me ne avevano parlato in molti di quel confine di tutte le cose lungo la cui circonferenza le parole non potevano più raccontare nulla. Nemmeno indicare questa impossibilità. Niente dito alla luna, insomma, niente di niente. Appena sveglio mi sollazzai … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 13 commenti

I favori dell’invisibile

La proliferazione dell’invisibile è tanto inquietante quanto prodiga di favori. In fondo, è come se gli antichi dei fossero tornati.

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

Scrivere

Quando molte idee e parole pullulano sotto il balzo della scrittura ci si sente davvero inquieti, timorosi. Si finisce per raggiungere presto un bivio: abbandonare ogni velleità o arrendersi alla necessità.

Pubblicato in Uncategorized | 12 commenti

Sublime

Fateci caso: ogni qual volta ci si trova di fronte al sublime si ammutolisce e pure si finisce per abbandonarsi al proliferare di forme e all’inquietudine di ricordi mai del tutto simili a se stessi. L’unico movimento possibile, asciugare l’essenziale … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 8 commenti

Vi sono viaggi

Vi sono viaggi che impiegano anni a raggiungerci e quando infine bussano alla porta di casa riusciamo a stringer loro a malapena una mano.

Pubblicato in Uncategorized | 7 commenti

Passaggio

“Quel bastardo… bastardo… che bastardo…” Parole pronunciate come un mantra di fronte al figlio di cinque anni che gli aveva appena raccontato, con l’ingenuità e la spensieratezza tipiche dell’infanzia, il gesto di un compagno di piscina probabilmente non nuovo a … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 14 commenti