Archivi del mese: maggio 2013

Ostaggio

Sono ostaggio di Curiosità e Bellezza. L’una appoggiata all’altra, come i viandanti della fiaba più cinica, come in quelle stampe di Escher, dove la partenza è lo stesso restare. Mi guardano dall’orlo del vaso, l’ultimo rimasuglio dell’ordalia chiamata Realtà. Annunci

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | 4 commenti

L’occhio

Il riflesso dei cristalli liquidi non dava di gomito come i lampi dellevetrate che era costretta a pulire ogni sera. Pioveva ogni giorno, dasettimane, e ogni sera c’era da far luccicare quei maledetti vetri.Immaginava di crepare impercettibilmente le superfici ampie etese premendoci contro il … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , | 5 commenti

Ritorno

Per me sola, il mondo si fa                                     soglia. Ricordo, albeggio e resto. La speranza ama giocare.

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

In procinto di cantare gesta e soglia

Che cosa posso, di fronte alla fanciulla e al suo sonno in cui l’eco di un libro spegne? Impalato, attendo l’alba, lasciando frusciare le pagine incustodite. Verrà l’attimo delle ciglia e l’istante che segue la partenza. Un aereo solca il cielo, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , | 11 commenti

Mamma

La mamma che avrei voluto me lo diceva spesso: non accontentarti, figlio mio, io mi arrampicavo sugli alberi prima di diventare un disegno nel volume della tua infanzia. via Mamma.

Pubblicato in Uncategorized | 16 commenti

Sandali

Allaccio vicende e cammino senza incespicare senza sapere che il prossimo sasso si farà sandalo.

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti