Fisarmonica

La fisarmonica continuava a suonare, senza labbra, senza fiato, senz’anima.

Oh, ma che terribile cosa era mai quella! Divenire l’ombra di un’ombra e perdere riflessi, barbagli, lampi di inquietudine o meraviglia.

Anche la narrazione si rifiutava di venire in suo soccorso e tutte quelle iniziali, lettere di alfabeti amorosi, impietosi come le nuvole in un giorno di luglio; tutte loro gli sbarrarono per sempre la strada.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Fisarmonica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...