Il dolore delle ciliegie / 1

L’idea mi venne una sera di giugno, mentre facevo ritorno.
Non tornavo da un viaggio, ma da uno sconfinato malessere, angosciosamente restìo a farsi lacrime e dolcezza. E non avevo altro da dire a me stesso se non questo: ero davvero solo, in quella sera macchiata d’innocenza.
Cominciai a edificare un rifugio, nella speranza che il silenzio potesse guarire il dolore.
Illuso, sovranamente illuso.
Sanguinai.
Senza sporcare nulla.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il dolore delle ciliegie / 1

  1. signoratolmer ha detto:

    Come trasmettere sensazioni fortissime con delicate parole.
    Bellissimo e potentissimo scritto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...