Laura

Incominciai a cercarti quando fui sicuro di non poterti incontrare. Allora la tua bellezza divenne tante cose, le più diverse e magnifiche. Ti incontrai con il nome della fatica, della speranza; ti chiesi notizia dell’attesa, della fiducia e della paura. Mi affidai a te per cogliere alle spalle la sorpresa.
E volare.

Il destino di un’aquila appare maestoso, vasto come l’orizzonte abbracciato dalle sue ali. E allo stesso tempo baluginante, uno sguardo che si spalanca nel vuoto del volo.

E dice la vita, che fugge a perdita d’occhio e pure non smette di accarezzarci.

Madre e sovrana.

(immagine, Paolo Colombera)val-mis

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...