Alberi

Lasciammo che la notte pensasse a tutto, prendendo la strada della più fragile tra le solitudini. Indietreggiammo quando il folto si divise in forma di bosco. Eravamo stati l’ombra di un sogno senza volto. Avremmo vestito gli abiti più buffi, girovagato senza fine, suggerito linfa ad ogni fiera o baraonda, per ritornare un giorno invisibili.
Tutto sarebbe potuto essere, prima che ci dividessero per sempre.

Gli uomini non sopportano la vista della più segreta tra le alleanze.
 
(qui sotto: “Alberi”, acrilico, di Paola Lovisolo)
Alberi
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Alberi

  1. tramedipensieri ha detto:

    Bella pagina….dipinto stupendo!

  2. Patrizia ha detto:

    Enigmatico…ma forse nemmeno poi tanto. Come ogni volta che si legge poesia vera, la si riconosce nel momento in cui suscita emozione e universalizza un sentire. Qui succede e quindi è poesia. Anche se scritta in forma di prosa, per me…è poesia. E bella anche!

  3. enzorasi ha detto:

    Non inchinarti troppo, Patrizia ha ragione.

  4. il mio grazie, Francesco, per questo connubio armonico. onorata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...