Il lungo sonno

Un giorno dei miei undici anni, o giù di lì, andai a riposare.
Al mio risveglio di anni ne avevo quasi trentadue.

In mezzo, un lungo sonno di attese, speranze e stelle: infinitamente.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

26 risposte a Il lungo sonno

  1. elinepal ha detto:

    Sarà ora di svegliarsi, no?

  2. bakanek0 ha detto:

    Hai addirittura usato un avverbio!

  3. lilasmile ha detto:

    Infinitamente semplice e bello pensare agli abissi del tempo. Lila

  4. solounoscoglio ha detto:

    io mi sarei girata dall’altra parte…

  5. semprecarla ha detto:

    Cosa è rimasto in te di quella sorta di dormiveglia? Carla

  6. silviaboldrini ha detto:

    Complimenti, 🙂 è un bellissimo testo

  7. tachimio ha detto:

    Mi piace molto quel :”infinitamente”…e l’idea di un lungo sonno per risvegliarsi poi adulto.Ciao Isabella

  8. Marì ha detto:

    come in un salto nel buio..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...