Complici

Aveva piantato radici, nel mezzo del reparto. Medici e infermieri le passavano a fianco, fingendo di non vederla, scostando appena il passo. Per i pazienti, invece, la grande pianta rappresentava la sola speranza tangibile, al termine della loro sofferenza.
Una notte, durante un cambio della guardia, mentre le infermiere complottavano tra loro lontane dalle stanze, la pianta si decise a parlare: narrò ogni genere di cosa, dei ricordi d’infanzia, del mondo che si fa torbido, quando lo si guarda in faccia, della differenza tra il patire e il soffrire, sul modo migliore per saltare oltre certi steccati paradisiaci, per cogliere frutti mai assaggiati. Disse anche che avrebbe pensato lei a tutto, fece giusto in tempo a dir loro questo, ad allargare il cuore di coloro che stavano ad ascoltare: finendo per tacere, sotto i colpi di chi si era impossessato della chirurgia come arma contundente.
Tacque, sorridendo di scherno insieme a tutti i suoi complici.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Complici

  1. poetella ha detto:

    sempre un bel leggere qui…

  2. massimolegnani ha detto:

    L’albero della speranza reciso a colpi di bisturi.
    brano dal costrutto interessante, si muove agevolmente tra reale e surreale, ma a ben guardare la metafora utilizzata e’ di un pessimismo cosmico che sono restio a condividere. O sbaglio? ml

  3. bakanek0 ha detto:

    Ti ho mai detto che mi piace il tuo scrivere?

  4. alegbr ha detto:

    C’è un momento al centro del brano che ha una luce particolare. quando la pianta comincia a parlare mi son sentito bene, ho l’impressione che lì cominci una storia o un monologo.
    Mi piacciono i luoghi che scegli.

    A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...