Sotto

Continuo a scavare, quasi per inerzia.
Il terreno, infine, mi respinge.
Mi lascia adagiato, in preda ai ricordi.
Quelli che credevo sotterrati, aleggiano: fantasmi concubini.

Il dubbio che sotto non sia rimasto nulla.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Sotto

  1. Se te li ritrovi accanto ed emersi, forse ora c’è spazio, sotto e dentro in ciò che ti respinge (la spaccatura arida), per qualcosa d’altro, vivente, un umido che possa piantarsi, infiltrarsi ed affrettarti, imbrattato del tuo trovarvi terreno, un organismo simbiotico.

  2. stileminimo ha detto:

    ma no… sotto c’è tutto, solo non si vede.

  3. bakanek0 ha detto:

    Forse è ora di smettere di scavare, e incominciare a sollevare lo sguardo…in alto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...