Assenza

Il disagio dell’assente è cosa davvero strana. Chi si allontana ha sovente un buon motivo per farlo, anche se la società ci rammenta che la forma, in un modo o nell’altro, va sempre curata, che non possono esistere defezioni, se non precedute da adeguato certificato esistenziale. Il disagio dell’assente si trasforma quindi in una declinazione del senso di colpa, un’articolazione penosa in cui si accompagnano insicurezza, rabbia e malcontento.

Eppure l’assente è un fantasma, un soffio di inettitudine al massimo, non certo un soggetto che debba farsi carico degli scarti emotivi della premiata società dello spettacolo. Lasciamo che si goda in pace la vacanza nella terra dell’ozio.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Assenza

  1. poetella ha detto:

    saggio proponimento…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...